Museo Marinaro
Tommasino-Andreatta
Chiavari

— Benvenuti —

Il Museo Marinaro chiuso sino a data indefinibile!

Il 24 Febbraio 2020 ricevo questo email dal Com.te MARCO RAINOLDI quale Ufficiale addetto al Museo Marinaro.

"A seguito disposizioni delle Autorità Superiori, sono annullate tutte le attività non indispensabili all'interno delle strutture militari.
Pertanto dispongo la chiusura della Sala Storica e del Museo Marinaro e la sospensione di tutti i permessi di accesso da adesso fino a nuove disposizioni".

Dal 2 Marzo 2020 il Museo Marinaro di Chiavari, come tutti gli altri musei, ha dovuto chiudere l'ingresso al pubblico in seguito al propagarsi della terribile infezione causata dal Coronavirus. Anche i curatori e gli addetti al Museo non possono più accedere alla Scuola TLC.

Il Museo Marinaro e la Sala Storica sono ubicati al primo piano della palazzina N mentre i 57 alloggi del secondo piano piano saranno adibiti al ricovero dei contagiati guariti dal virus per la normale quarantena di 14 giorni. Da notare che tali camere in numero di 57 sono state usate pochissimo e solo per pochi giorni.

Un altro  comunicato stampa del 19 Aprile 2021 così recitava:
Da oggi il nuovo HUB per la vaccinazione di massa in Asl 4. E’ attivo da questa mattina presso la Scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate di Chiavari il Centro vaccinale “S T E L M I L I T CHIAVARI” .

Infatti le nuove disposizioni del Comando Scuola sono state quelle di adibire le sale adiacenti al Museo Marinaro alle Vaccinazioni covid che sono terminate nel mese di ottobre 2021 u.s.

Vorrei far notare che molte delle sale adibite a vaccinazioni sono state rimesse in ordine dal sottoscritto a proprie cure spese (ex sala bar alluvionata). 

Nel frattempo però a seguito di alcune perdite di tubazioni che portavano l’acqua calda per il riscaldamento sono stati fatte numerose aperture nella sale del Museo per cui tra macerie e polveroni ora il museo è in uno stato di degrado inimmaginabile. Facciamo notare che tali aperture nei pavimenti sono state fatte circa 9 mesi addietro e ancora non si è proceduto alla loro rimessa in ordine nonostante le tubazioni non siano più da riparare perché sostituite con tubazioni esterne. 

E a questo punto vorrei brevemente riportate alcune note su questa istituzione del Museo Marinaro che ha sede nella Sala Storica della Scuola Telecomunicazioni FF AA di Chiavari. 

La storia del Museo Marinaro Tommasino-Andreatta è piuttosto complessa. Il Museo prima della donazione, in parte,  allo stato Maggiore della Marina da parte del suo fondatore Ernani Andreatta e di sua figlia Gabriella in Westermann, ha subito ben 4 traslochi e una alluvione. Ma ho l’orgoglio di affermare che senza nessun finanziamento da parte di qualsivoglia istituzione civile sono riuscito a portare “la nave in porto”  col solo aiuto di pochissimi collaboratori volontari  come il signor Giancarlo Boaretto  e sua moglie Paola Ferraris, o l’amico Enrico Paini e quando possibile dai giovani Francesco Ulivi e Francesco Materno. Ultimamente si sono aggiunti Mario Mura, Luigi Senarega e Paolo Serravalle nonché l’associazione Culturale il SESTANTE che ha firmato un accordo di collaborazione con la Scuola TLC per la futura conduzione del Museo Marinaro nelle persone del Past President Enzo Gaggero e l’attuale presidente Sergio Falcone. Fondamentale anche l’aiuto di mia moglie Simonetta Pettazzi in tutti i frangenti lieti e non,  della vita del Museo  Marinaro. Con l’atto notarile del 10 Dicembre 2020 il Museo Marinaro è ora , ma soltanto in parte,  di proprietà della Marina Militare nelle istituzioni giuridiche del Museo tecnico Navale di La Spezia e nella Scuola Tecomunicazioni FF AA di Chiavari.  Ma visto le imperfezioni negli elenchi del primo atto come anche  la “sparizione di alcune armi per alluvione” si è convenuti di stipulare  un secondo atto di donazione dove sono già stati ri-elencati alcune centinaia di preziosi reperti. La data di questo secondo atto è procrastinata a dopo giugno 2022.

Non posso non ricordare  che la donazione alla Marina Militare è stata resa possibile soltanto per l’intervento dell’Ammiraglio  di Squadra Alberto Bianchi al tempo Comandante delle Scuole Militari Italiane e dell’Ammiraglio di divisione Giorgio Lazio, Comandante di Marina Nord dal quale dipende Stelmilit. 

Vorrei solo aggiungere che quando nel lontano 1997 fondai Museo Marinaro insieme all’amico Franco “Mario” Tommasino che purtroppo scomparve un anno dopo nel ’98, Chiavari era conosciuta nel mondo solo e soltanto come il paese delle “seggiole”. Quasi nessuno sapeva che nei secoli passati, come disse più volte il Comandante Pro Schiaffino di Camogli “Chiavari era anche più di Camogli perché aveva Cantieri Navali e grandi armatori che Camogli non ha mai avuto”.  Ho anche il piacere di aver reso noto alla Società Economica di Chiavari questa grande storia marinara dato che nessuno, almeno dell’attuale consiglio direttivo era a conoscenza di questo importante periodo storico.

Molti mi chiedono! Ma quando si prevede la riapertura per le visite del Museo Marinaro? Personalmente vista l’attuale situazione e limitazione restrittiva delle visite limitate al Lunedi e Martedi dalle 09.00 alle 12.00, proprio non so rispondere.

Grazie per l’attenzione

Ernani Andreatta

Sono felice di potervi accogliere in questo spazio virtuale dedicato al Museo Marinaro Tommasino-Andreatta. Qui potrete trovare molte immagini e informazioni su quello che è conservato all’interno degli spazi della Scuola di Telecomunicazioni di Chiavari.

Se lo desiderate sarò ancora più lieto di accompagnarvi personalmente in una visita non virtuale per poter vivere una emozionante giornata immersi nella nostra cultura marinara.

Image

Breve storia

Il Museo Marinaro Tommasino-Andreatta viene fondato nel 1997, nell’Antica Casa Gotuzzo a Chiavari, da Franco “Mario” Tommasino e da Ernani Andreatta, con l’intento di salvaguardare lo straordinario patrimonio di cultura, lavoro e tradizioni marinare del Tigullio.
Ecco una breve storia per immagini del Museo...

Il Museo Marinaro Tommasino-Andreatta

Il sito accoglie una preziosa e accurata raccolta di informazioni su due supertransatlantici italiani
Michelangelo e Raffaello che servirono la rotta nord atlantica dal 1965 al 1975.
Clicca sull’immagine per accedere alla sezione dedicata.

Image

La raccolta

Negli spazi della Scuola di Telecomunicazioni sono raccolti svariati modelli di navi, barche, strumenti, attrezzi
tutto ciò che è legato sia alla storia marinara locale che a quella della navigazione in genere.

Foto e video

Materiale fotografico d’epoca
filmati originali e inediti

Oggetti

Telegrafi, grammofoni, radio, radiocomandi
Supporti per archiviazione dati

Documenti

Vasta biblioteca e raccolta di testimonianze
Elenco Bastimenti costruiti nei cantieri navali
del Tigullio e Golfo Paradiso

Image

Il Rione Scogli

Com’era e come si viveva

Affinché il Rione Scogli conservi la sua memoria storica e marinara ecco la sua storia...

Dove siamo

Il Museo è accolto nella caserma della Scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate a Chiavari.

Per visite al Museo, trattandosi di istituzione militare, occorre prenotarsi con tre giorni di anticipo.

Image
Image